Chi siamo

 

Il blog Relazioni Pericolose nasce per aiutare tutti coloro che sono intrappolati nelle maglie di una relazione patologica e non riescono a riconoscerla o, una volta individuato il problema, a uscirne.

E’ una nicchia di rifugio, di conforto, di confronto. Un minuscolo angolo del web dove ci si può accorgere che il proprio rapporto burrascoso, considerato “speciale”, in realtà è uguale a tanti altri.

Sopraffazione, manipolazione, menzogne, ripetuti tradimenti,violenze psicologiche e talvolta fisiche caratterizzano le relazioni malate. Dietro a quello che può sembrare semplicemente un brutto carattere a volte si nasconde un serio disturbo di personalità dal quale è bene fuggire prima che possa mettere in serio pericolo i nostri equilibri, il nostro benessere psicofisico e spesso la nostra incolumità.

I femminicidi e, senza arrivare a tanto, le devastazioni psicologiche della nostra anima possono essere evitati o perlomeno contrastati con una buona educazione sentimentale e con il ritrovamento del nostro valore. Riconoscere i segnali di una mente disturbata, leggere nero su bianco meccanismi riscontrabili anche nelle vostre dinamiche di coppia, seguire i percorsi qui suggeriti per mettere al sicuro le vostre esistenze, sono passaggi indispensabili per l’uscita definitiva dal tunnel e, soprattutto, per “vaccinarsi” contro eventuali contagi del domani.

Le metodiche di salvezza nordamericane, approntate sulla base di studi clinici e analisi effettuate da professionisti del settore, sono molto avanti rispetto a quanto sta succedendo in Italia. Qui troverete traduzioni di passaggi importanti di testi statunitensi, risultati di studi effettuati oltreoceano e interviste in grado di far luce sul fenomeno delle Relazioni Pericolose.

Uscire dall’incubo è possibile. Bisogna solo accorgersi e prendere atto di essere incappati in un rapporto malato, scrollarsi di dosso i sensi di colpa, acquisire consapevolezza e seguire la luce.

Buona guarigione!

Astra

relazionipericoloseblog@gmail.com

20 thoughts on “Chi siamo

  1. Grazie per l aiuto che offrono gli articoli.mi piacciono tutti e neanche a dirsi mi ci sono trovata mio malgrado.non conoscevo l esistenza del np e ci sono cascata.ma alla terza ricaduta ho detto stop e ho iniziato il no contact unica strada percorribile.ogni sua parola gesto era intrinso di narci e manipolazione. E’ caduta la fetta di prosciutto dagli occhi. Vi continuo a leggere e a farmi forza.

    Liked by 2 people

    • Nessuno conosceva l’esistenza di questo disturbo prima di farsi male. Purtroppo. Dovrebbero diffondere la conoscenza del fenomeno sin dalla scuola. Iniziamo con Relazioni Pericolose 🙂

      Mi piace

    • Non sei sola Michela! Ho scoperto per caso che siamo in tante a vivere questo inferno….Io sto per iniziare ad attuare il No Contact. Trovare la pagina di Facebook e questo blog è stata la mia salvezza….Forza! Un abbraccio.

      Liked by 1 persona

  2. Grazie Astra, ogni giorno gli articoli mi accompagnano nel percorso, non so più in che fase sono, ma la strada è intrapresa. E’ davvero incredibile che il n.p. , pur incontrando una donna o uomo meritevole e innamorata/o, che arricchirebbe la sua esistenza , se la lascino scappare tradendola e denigrandola. Come vorrei trovare il modo di dargli una ” legnata ” 🙂

    Liked by 2 people

  3. Il mio percorso sta per iniziare….perchè ti ho scoperto nel momento del baratro più totale. Ma è un inizio, ora so che se ne può uscire, ora so che c’è un angolo di mondo dove siamo comprese, dove possiamo lasciarci alle spalle tutti quei sensi di colpa e quelle nefandezze che ci sono state vomitate addosso per anni……
    Un nuovo viaggio sta per iniziare, riprendermi me stessa.
    Grazie Astra! A presto!

    Liked by 1 persona

      • Cara Tata, è un percorso lungo, sto in una fase di “anestesia emotiva”…la definisco così….Difficile superare quanto vissuto, accettarlo, pur sapendo cosa è accaduto. A volte i sensi di colpa riemergono ancora, i fantasmi del passato si fanno sentire ogni tanto, ma so che si vince. Spero un giorno di guardarmi indietro e non provare più nulla.
        Tu come stai?

        Mi piace

  4. Il mio percorso sta iniziando ora, ho scoperto la pagina per caso solo qualche giorno fa, nel baratro più completo. Ora so che non sono sola, che non sono pazza, che se ne può uscire. Ora so che c’è un angolo di mondo dove posso essere capita e dove posso lasciarmi alle spalle i sensi di colpa e le nefandezze subite, le triangolazioni e le manipolazioni sopportate per anni.
    Un nuovo viaggio sta per iniziare, riprendere in mano me stessa.
    Grazie Astra, a presto!
    Laura

    Mi piace

  5. Non è il caso che mi ha fatto arrivare qui….cinque anni innamorata di un uomo che mi ha tradita spudoratamente per tutto questo tempo….bugie a go-go che percepivo a pelle . Lui reagiva a questo con un’aggressività eccessiva che mi faceva ancora di più sospettare di lui.Alla fine ho scoperto la verità ed è caduto il suo palcoscenico….da persona dolce e innamorata è diventato il suo opposto, e, non lo interessavo più perchè oramai avevo scoperto il suo vero essere…l’ho lasciato per il mio bene ma sento ancora profondo affetto per lui perchè so che è un’anima in pena…settimo figlio cresciuto senza un padre con una mamma despota che lo paragonava sempre in maniera negativa al fratello maggiore…è diventato narcisista perchè ha bisogno sempre di essere riconosciuto, apprezzato , amato…mi sono innamorata di lui proprio per questo…speravo di potergli trasmettere tutto l’amore di cui aveva bisogno ma ho fallito..non ha la forza di guardarsi dentro, troppa paura, ed io ero il suo grillo parlante..lui mi voleva ma nello stesso tempo gli facevo paura e così mi tradiva proprio per non coinvolgersi nel sentimento perchè ha il terrore di amare..ancora oggi mi cerca dicendomi che nessuna donna l’ha mai amato come me..non posso più reggere a questa tensione. Avrebbe bisogno di una terapia ma si rifiuta…
    A volte io stessa mi dico che sono disturbata perchè sono caduta nella sua trappola,.perchè non sono attratta da uomini che veramente mi amano?..
    Ho anche io paura di amare?…lui è la mia proiezione…il mio specchio..le sue paure sono le mie..con la differenza che non ho mai tradito e che quando mi innamoro mi coinvolgo a 360 gradi…
    Grazie e vi leggerò con molta attenzione…sono sempre alla ricerca di capire chi sono.
    Barbara

    Mi piace

    • Barbara se fossi in te mi scrollerei di dosso colpe e responsabilità e, soprattutto, uscirei dall’ottica “non si coinvolge e mi tradisce perché ha paura di amare”. Questi non hanno paura di niente e di nessuno, non provano sentimenti se non semplici e futili attrazioni, non conoscono etica e senso di colpa. Smonta il palcoscenico, acquisisci consapevolezza e leggi più che puoi. In bocca al lupo, cara.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...