Lettera di San Valentino

Relazioni Pericolose non poteva ignorare San Valentino, il giorno in cui tutti, compresi narcisisti, psicopatici e borderline, festeggiano l’amore. Questi criminali emotivi non attribuiscono al sentimento più pulito del mondo il significato che noi tutti gli diamo. Giurano sull’amore che provano per noi, promettono mari e monti e sono capaci di gesti grandiosi. Ma ben presto ci si accorge che non era niente di più che una magica, fantasiosa interpretazione. E allora, quando dicono “Sono pazzo di te”, cosa vogliono dire? Lo scrive John Howell in questo post.

“Quando dico sono pazzo di te, voglio dire che mi piace come mi sento quando sono con te. Adoro guardarmi attraverso i tuoi occhi o meglio fantasticare su come loro mi idealizzano. Avere qualcuno di nuovo cui raccontare le mie storie, esprimere le mie opinioni e a cui trasmettere le teorie e le credenze più profonde su temi importanti della vita. Ascoltarmi e immaginare quale potere abbiano le mie parole su di te.

Quando dico sono pazzo di te, intendo dire che adoro avere qualcuno di bello da indossare proprio come un abito nuovo. Mi piace quello che provi per me e come ti faccio sentire.

Quando dico sono pazzo di te, intendo dire che non mi piace stare da solo e fare il lupo solitario. Adoro avere il mio pubblico personale, a tempo pieno, tutto per me.

Quando dico sono pazzo di te voglio dire che adoro essere il tuo mistero, il tuo arcano, il pensiero che ti tiene sveglia la notte, la tua ossessione. Essere il tuo altare, il tuo sacramento, la tua icona, il tuo miracolo. Mi piace sentirmi la tua risposta. L’oggetto del tuo sacrificio. Adoro essere la tua sofferenza.

Quando dico che sono pazzo di te, voglio dire che mi piace essere il tuo sole, monopolizzare la tua orbita, essere la tua forza gravitazionale, risucchiarti nella mia forza di attrazione malgrado i tuoi sforzi di volare via e metterti al riparo. Tenerti mia per sempre.

Quando dico che sono pazzo di te, voglio dire che non posso fare a meno di respirare il tuo ossigeno, succhiare il tuo sangue, nutrirmi dei tuoi sogni. Mi piace essere la tua droga, il tuo pugnale, la tua lettera di suicidio.

Quando dico sono pazzo di te, intendo dire che gioisco all’idea di quello che potrò raccontare della nostra storia alla mia prossima amante, di quanto belle siano state le cose tra noi, di come intensa e coinvolgente sia stata la nostra relazione e di come poi, gradualmente, inesplicabilmente, dolorosamente, tutto sia finito”.

http://thoughtcatalog.com/john-w-howell/2013/05/a-narcissists-love-letter/

Astra

17 thoughts on “Lettera di San Valentino

  1. Madonna… ““Quando dico sono pazzo di te, voglio dire che mi piace come mi sento quando sono con te. Adoro guardarmi attraverso i tuoi occhi o meglio fantasticare su come loro mi idealizzano. Avere qualcuno di nuovo cui raccontare le mie storie, esprimere le mie opinioni e a cui trasmettere le teorie e le credenze più profonde su temi importanti della vita. Ascoltarmi e immaginare quale potere abbiano le mie parole su di te.” Mi pare una delle sue mail .

    Il suo concetto di relazione era questo. Avere un pubblico a cui rifilare le sue storie. A me quelle dolorose e strappalacrime a gli altri quelle gioiose che poi erano le stesse raccontate in modo diverso dove gli stessi personaggi recitavano un ruolo positivo.
    Che schifo di gente.
    Astra a distanza di tanto tempo le cose sono chiarissime e per fortuna mia non sono più quello di prima . Credevo che lei mi rendesse migliore e glielo dicevo pure offuscato dall’ “amore” ma a conti fatti ero io a rendere migliore lei. Con me era quella che voleva essere ma che non è .E’ il corrispettivo femminile di playboy..

    “Mi piace essere la tua droga, il tuo pugnale, la tua lettera di suicidio.”

    Ecco questo passo è importantissimo, prima che io cadessi e ce ne voluto di tempo e lavoro da parte sua , non capiva perchè malgrado la sua bellezza e il suo Amore rimanevo indipendente nelle mie idee ,. Forse nessun uomo prima di me ha resisisto cosi a lungo con lei .
    Le ha provate tutte le teorie dell’amore, romantico,passionale,bisognoso,benevolo,etc insomma tutte le cose che troviamo sul web e che secondo me sono sbagliate e manipolatrici,mia opinione ma servono solo a costruire gabbie mentali e relegare il parther dentro uno schema,. altro che libertà.
    Prima ero cieco ora mi sono informato e ci vedo Benissimo. 🙂
    Grazie Astra.

    Mi piace

    • Jerez, non è vero che lei non ti ha reso migliore. La cosa che vorrei realizzaste tutti è che queste persone, nonostante non sia quello che vogliono, ci rendono migliori. Senza volerlo trasformano individui ingenui, abbindolabili, manipolabili e, perché no, anche un po’ superficiali, in esseri umani maturi, saggi, realisti, concreti e soprattutto in grado di distinguere tra chi è degno dei loro sentimenti e chi no. Ti pare poco?

      Liked by 1 persona

      • Vedi io non ero affatto :Senza volerlo trasformano individui ingenuo abbindolabile, manipolabile. …
        Anzi ,sono proprio tutt’altro , questo è un post pubblico e mi devo contenere nello scrivere ma non sono proprio un fessacchiotto che crede a tutto.
        La pseduo relazione che ho avuto è stata abitata anche da altre persone che facevano di tutto per farmi credere che quello che stava accadendo fosse reale e malgrado dicessi sempre la mia ribbattevano che non fosse cosi,era solo insicurezza la mia.
        La mia ex è fuggita perchè l’ho messa con le spalle al muro ,quel muro fatto di menzogne se avessi continuato a fare il finto tonto e darle la libertà assoluta di fare qualsiasi cosa senza tenere conto della mia esistenza in quanto compagno ,oggi saremmo insieme .Ed io un “utile” idiota da comparsa per sembrare la donna di sani principi.
        Quando la conobbi la capacità di distinguere tra bene o male di cui parli sopra l’avevo eccome e l’ho sempre mantenuta. E per me una donna impegnata non dovrebbe accettare ,regali costosi da corteggiatori non ci dovrebbe uscire a cena e non dovrebbe andarci in giro e non dovrebbe intrattenere contatti nascosti con altri uomini. Una donna seria come lei diceva d’essere queste cose non le fà non come quelle donnacce che ci sono in giro (la cito hihihi).
        L’unica cosa che mi teneva da non mandarla a quel paese era la sua “malattia”,quale fosse a questo punto non lo sò ,ma recitava benissimo e come ti ho scritto in passato la sua amica del cuore le faceva da compare.
        Fù la madre ad aprirmi gli occhi,non ne sapeva nulla di operazioni,di infarti,di possibile sclerosi multipla e di tante altre cose.
        Io dico a chi legge questo blog e i commenti di verificare sempre le cose.La fiducia concessa deve essere sempre verificata .
        Per fortuna mia questa schifezza di persona è fuggita in tempo ,ma molti non hanno la stessa fortuna ,si sposano pure e poi ti ritrovi ,”gente” in casa …. e magari qualche grattacapo giudiziario. Perchè gli psicopatici amano la legge,sempre pronti a denunciare.
        L’unica cosa che ho appreso da lei è la menzogna e oggi non ho nemmeno quasi più ricordi nè cattivi nè buoni, è solamente un aneddoto da raccontare affinchè altri colgano a questa esperienza delle indicazioni se hanno gli stessi problemi con il partner.

        Liked by 1 persona

  2. ogni volta che rileggo questa lettera la trovo forte e aberrante. che davvero si possa essere così. Inutile ripetere che calza con il mio n.p. preciso.
    a chi ancora sia nel dubbio, allontanatevi senza voltarvi indietro.
    Interessante leggerti Jerez per il punto di vista al maschile. Mi sento sollevata di essermene quasi liberata. Liberata da quel teatrino con altrettante amichette sulla scia della ex di Jerez. Ero arrivata a pensare di essere stata oggetto di scommessa…capite???
    In qualche articolo lessi che è come essere sotto un incantesimo. Per me è stato esattamente cosi, tanto è vero che anche con lui più di una volta dal mio inconscio saliva spontanea la mia frase :” mi hai fatto un incantesimo”, non la riconoscevo come istinto di sopravvivenza, ora so però che quell’istinto in me esiste. Tutto quel dolore è stato un bel appuntamento con me stessa.

    Mi piace

    • “mi hai fatto un incantesimo”. Questa cosa gliela dissi proprio in faccia.
      Se ci penso bene al netto ,di quella relazione forse posso salvare un mese raccogliendo giorni sparsi in quasi 2 anni. Promesse ,sparizioni fisiche e mentali,continui cambiamenti di idee e poi quanta sgradevolezza. Una persona priva di vera ironia ,sarcastica al limite dell’insulto,dotata di un empatia proiettiva tipica dei borderline e dei paranoici. Michela pensa che quando dichiarai le mie intenzioni a sua madre( voleva cosi è vecchio stampo 😉 ) lei manco si accorse e disse di voler frequentare un corso di non sò che per conoscere altri ragazzi. Avevo appena finito di parlare e mi teneva la mano mah!
      Michela la cosa brutta che mi ha lasciato è che adesso quando sto con altre donne ,penso sempre che mi vogliano fregare. Non sono ragazzino e mai ho avuto sensazioni cosi negative verso le donne anzi .
      Il tempo è sempre galantuomo,adesso la madre della signorina descrive su Fb la figlia come una putt….
      Che razza di gente malata.
      Sono stato salvato altro che sfortuna .
      Mi diceva che meritavo di meglio .Era VERO!!!!! 🙂

      Mi piace

      • Jerez, come te anche io penso di essere arrivata all’incontro con lo psicopatico con un mio personale solido equilibrio, fiducia in me, buona autostima, e piena capacità di distinguere ciò che è accettabile in una relazione da ciò che non lo è. Sono stata fregata come l’ultimo degli idioti. La metafora adatta è quella della rana nella pentola d’acqua. Non si salta via subito perche la temperatura sale cosí lentamente che ci si abitua. Per fortuna io e te e tanti altri alla fine il salto l’abbiamo fatto. Potevamo finire bolliti.
        I danni però ci sono, ma sono riparabili. Anche io ora vedo psicopatici ovunque e faccio davvero fatica a pensare che un giorno riuscirò a fidarmi ancora. Ma spero che con il tempo e molta analisi le cose cambino. Abbiamo subito un trauma estremo, come chi è sopravissuto ad un terremoto, una guerra, o un campo di concentramento.

        Mi piace

  3. Leggendo questo blog, che mi ha confortato ed aperto gli occhi ,su una patologia che non conoscevo, mi sono resa conto di quanto gli essere umani siano prevedibili nelle loro dinamiche. Da una parte “loro” i NP così perfettamente descritti che ognuno di noi leggendo ha pensato fosse stato scritto conoscendo il nostro “incontro ravvicinato “. Man mano che leggo i vari commenti delle diciamo così “vittime inconsapevoli” come me, leggo gli stessi atteggiamenti. Anche io volevo confrontarmi con le sue ex perché quando mi diceva che nei miei confronti non aveva attenzioni e riguardi era dato dal fatto che non era “innamorato” mentre quando lo era stato era molto premuroso. Per poi contraddirsi quando usciva con la storia che la sua ex era in cura dallo Psicologo perché si vedeva grassa anche se era magra, che era convinta che lui si fosse innamorato della sorella (magari ci aveva anche provato) e via dicendo a dimostrazione che anche se innamorato (ammesso che ne fosse capace) non era in grado di dare sicurezza alle persone ma anzi ne minava l’autostima. Adesso più che confrontarmi con le ex mi piacerebbe mettere in guardia le nuove vittime, alcune so hanno lasciato il marito e con figli a carico hanno pensato di mettere su famiglia con lui. Quella dei figli è la cosa che mi angoscia più di tutto. Ma come dice giustamente Astra bisogna stare attente, vuoi che le vittime stesse sono ancora nella fase di idealizzazione e quindi poco ricettive ed il pensiero che il NP smascherato possa vendicarsi in qualche modo mi spaventa . L’ultima volta che l’ho sentito per alcuni versi l’ho smascherato e lui come reazione ovviamente si è defilato e sparito. Continuo a leggere questo Blog per rafforzare la mia decisione di chiudere con questo personaggio che devo riconoscere, come dice Astra, mi ha reso, soffrendo, più forte e messa a confronto con me stessa . Ora non ho giustificazioni, rimorso o confusione. Non posso dare la colpa a nessuno, se persevero a scendere a compromessi d’infelicità la colpa sarà solo mia. Diffondere e confrontarci è la strada giusta per aiutare se stessi e gli altri. Come dico ai miei figli , sbagliando d’impara e forse chi più chi meno ci deve passare.

    Liked by 1 persona

  4. Dato che pare siamo state tutte con la stessa persona bisognerebbe creare una banca dati con come cognome e città di questi simil-uomini. Non sarà etico e forse punibile dalla legge della privacy ma sarebbe molto molto utile.

    Mi piace

    • Ciao Michela, non hai tutti i torti ma sono talmente abili ad indossare maschere che la malcapitata di turno penserà “ah no con me sarà diverso perché io sono diversa” ….in effetti ognuna di noi è diversa ma lui sarà sempre lo stesso NP privo di empatia e valori . Quando se ne renderà conto comincerà a farsi domande, a darsi delle risposte più o meno giustificate e nel peggiore nei casi a darsi della stupida per averci creduto. Non vogliono mettere pubblica una banca dati dei pedofili , figurati se si potesse fare un censimento dei NP. Con le indicazioni di questo blog è facile riconoscerli e se una volta smascherati o messi di fronte alle loro bugie spariscono , avrete fatto bingo. Finché non lo vivi da vicino , in prima persona sembra che le nostre sofferenze siano solo frutto di mancato amore corrisposto.

      Mi piace

      • Cara Luce si hai ragione.era solo una provocazione.gli articoli su questo blog sono davvero istruttivi tutti molto utili.diventa abbastanza facile tutto sommato delineare cosa ti sta succedendo e iniziare il percorso di allontanamento.noi ne usciamo piu forti e consapevoli mentre il n.p. si distrugge con le sue mani.

        Liked by 1 persona

    • Bè, se la rideva tra se e se. Fanno anche battute con se stessi, ma davanti a te, dove il meccanismo è questo: dico una cosa vera ma talmente atroce e sfacciata che lei/lui penserà che sia uno scherzo (es: ‘io non ti amo’ detto abbracciati in intimita e seguito da ‘ci hai creduto? Ti ho fatto star male?’; ecc.). Godono a vedere la reazione emotiva della loro preda. Io personalmente sono stata una grande fonte di divertimento ed interesse per lo psicopatico, che mi ha torturato in ogni modo possibile. Ovviamente lui scherzava e se pregavo di fermare le torture ero accusata di avere un poverissimo sense of humor.

      Liked by 1 persona

      • Anch’io avevo uno scarso senso dello humor a suo dire. Benvenuta Giusy e grazie per il tuo contributo. Che rabbia però pensare che se la rideva tra sè e sè. Io credevo DAVVERO che scherzasse. Ho molto apprezzato anche le tue considerazioni (credo siano tue) sul fatto che si stenta a credere (perchè io ho ancora dei dubbi sul fatto di essere stata con uno psicopatico) per via dell’ignoranza. In effetti per la tipologia stessa del rapporto (eravamo entrambi impegnati) io sapevo poco, so poco e questo di certo non aiuta nel processo di disintossicazione. Ma come è stato giustamente osservato il fatto di essere finiti su blog qualcosa vorrà dire….

        Mi piace

  5. L’attuale compagna del mio ex, narcisista del tutto identico alle descrizioni fatte in questo blog, ha scritto sullo stato del suo profilo whatsapp: “ho te ….ho tutto”.
    Tra alti e bassi sono quasi due anni che si frequentano, lei è una sua dipendente e gli manda avanti la parafarmacia, per cui la deve tener buona….in caso contrario lo potrebbe rovinare, visti i “segreti” che conosce sulla sua attività. Comunque sia sembra che il loro rapporto sia idilliaco e lei coglie ogni occasione per sbandierare la cosa. In effetti è facile cadere nell’errore e pensare “forse quella sbagliata ero io”, però sono consapevole che tutto ciò che mi ha fatto in tre anni di relazione ricalca in tutto e per tutto quello che ho letto….purtroppo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...