Re della foresta

 

Onnipotenza, onniscienza, onnipresenza e onnivorismo sono le basi della megalomania narcisistica e costituiscono i tratti fondamentali di una personalità altamente disturbata e altrettanto complessa. Sono queste caratteristiche che permettono all’Ego di gonfiarsi a dismisura, di credere in se stesso in modo disfunzionale, di dare sostegno al Falso Sé e sentirsi il re della foresta.  Si tratta di distorsioni di un sano modo di essere, anomalie in grado di inquinare il rapporto con il prossimo che, inesorabilmente, pagherà i conti più salati.

Il narcisista si sente onnipotente, in grado cioè di poter fare qualsiasi cosa si metta in testa ed è sicuro di riuscirci alla perfezione. Quello che fa, ciò in cui si distingue e cosa riesce a raggiungere, secondo lui, dipendono esclusivamente dalla sua volontà. Quando messo di fronte a un ostacolo o a qualsiasi resistenza da parte di chiunque, esploderà in sentimenti di rabbia contro la faccia tosta di chi, considerato ovviamente inferiore, verrà ritenuto colpevole di minacciare la sua visione delle cose e del mondo. Essendo testardamente convinto di potercela fare in qualsiasi situazione, diventa coraggioso (o meglio stupidamente incosciente), avventuroso, anzi avventuriero, fino a spingersi oltre i propri limiti. Quando le cose non vanno come si era prefissato, nel caso cioè l’universo non si riposizioni nel magico allineamento che rende possibile la realizzazione delle proprie sconfinate fantasie,  accuserà sconcerto e frustrazione. Arriverà persino a cancellare dalla memoria questi impicci, inciampi e contrattempi trasformando la propria esistenza in un patchwork di eventi e persone scollegati e disgiunti, sfilature e rammendi, buchi e rattoppi, sia umani che emotivi.

Il narcisista fa finta di sapere tutto, o quasi, di ciò che riguarda gli esseri umani. Mente e traccheggia per evitare di esser preso in castagna e ricorre a qualsiasi tipo di tranello e sotterfugio per rendere credibile la sua onniscienza. Quando la tuttologia vacilla ricorre a fonti che non esistono, sfodera abili doti di prestigiatore dialettico e culturale, unisce verità a menzogna e il ritmo inarrestabile del suo monologo, più che il contenuto, riuscirà inevitabilmente a confondere, persuadere, convincere. L’esperienza affina queste abilità rendendole ancora più sfuggenti e difficili da contrastare nel tempo. Il repertorio si arricchisce e con la falsa modestia, espediente utilizzato con la maturità, strumentalizza anche le cose su cui dice di non essere competente. Ma, attenzione: è un altro degli infiniti strumenti di manipolazione.

Queste persone si sentono al centro dell’universo, pensano che tutto ruoti intorno a loro. Sono convinte, ad esempio, di essere l’argomento di conversazione principale, se non l’unico, in loro assenza. L’onnipresenza del narcisista è confermata dal ruolo di leader, di guida, di maestro che vuole a tutti i costi assumere quando si trova in un gruppo: troverà il modo di lasciare una firma, un’impronta, un segno che da lì è passato.

C’è un’altra onni-componente della megalomania: l’onnivorismo. Il narcisista divora e digerisce, in modo continuo e vorace, esperienze ed esseri umani, colori, sapori ed odori, corpi e parole, libri e film, suoni e movimenti, lavoro e tempo libero, passioni e possessioni. Cose che non è in grado di apprezzare e di gustare a fondo perché troppo ossessionato dalla ricerca della perfezione, dal miglioramento di ciò che già possiede. Sono motivi di frustrazione per lui una collezione incompleta, la promozione professionale di un collega, la firma di un contratto milionario da parte di un amico, la nuova Ferrari del vicino. Non si tratta solo di gelosia e di invidia patologica, anche se entrambe rientrano nei tratti distintivi di questa personalità. E’, piuttosto,la scoperta raggelante di non essere superiore, perfetto ed esemplare come vuol far credere. Chiedete a chiunque abbia passato del tempo con un narcisista e vi dirà: “che spreco”. Spreco di potenziale, di opportunità, di emozioni. Un deserto di sterili manie e di futili, inutili ossessioni.

Astra

3 thoughts on “Re della foresta

  1. Che tristezza…ho tanti tanti anedotti solo un esempio voleva che parlassi di lui con le mie amiche..che sprofondi nella sua vita grigio topo.
    grazie Astra il blog e’ davvero utile.la mia forza di staccarmi la mia psico il tuo blog come anche quello del dott secchi mi hanno letteralmente salvato la pelle.grazie.

    Liked by 1 persona

    • Sì , ci vogliono tante cose per staccarsi: forza di volontà, giuste letture e soprattutto tanta fortuna: dipende anche da come si sta, dalla situazione familiare, dalla stabilità economica e dal tipo di amici che ti circondano.

      Mi piace

  2. Il repertorio si arricchisce e con la falsa modestia, espediente utilizzato con la maturità”.
    Più leggo i tuoi articoli, cara Astra, più mi viene la nausea. Credevo di aver incontrato un essere superiore alla media per bellezza, intelligenza, sensibilità. Che fortuna, la mia ! E come io sia pur intelligente, sia pur gradevole, sia pur di buone letture, avrei mai potuto essere all’altezza di una simile Perla Rara? Non potevo che ringraziare il Fato e LUI per avermi concesso un pò del suo tempo, delle sue parole, delle sue attenzioni! E’ ovvio che ogni NP abbia le sue caratteristiche , le sue sfumature, tratti più o meno marcati di taluno o talatro aspetto ma quanto sono simili tra loro e quanto simili sono i ragionamenti, i meccanismi mentali di tutte noi che ci siamo trovate a che fare con loro. Quanto poi simili siamo noi esseri umani , eppure così poco riusciamo a comprenderci. Ti abbraccio, con lo stupore di sempre.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...