Narcisismo e comorbidità

Spesso la diagnosi di disturbo narcisistico di personalità si accompagna a quella di altre patologie mentali previste dal Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM) come il Disturbo Borderline, l’Istrionico e l’Antisociale (Psicopatia). La combinazione di più patologie è chiamata comorbidità. Sam Vaknin dedica a questo argomento un intero capitolo di Malignant Self Love.

Il Disturbo Borderline, che colpisce soprattutto le donne, è caratterizzato da una profonda instabilità emotiva e provoca difficoltà nel dar vita a relazioni stabili e legami duraturi. Veloci attaccamenti e altrettanto rapide rotture si susseguono nella vita delle persone che sono affette da questa patologia e un numero imprecisato di mariti, compagni, amanti e amici si danno ciclicamente il cambio. L’autostima è fluttuante e precaria, l’affettività è superficiale e il controllo degli impulsi è limitato con una soglia di frustrazione molto bassa.

Il Disturbo Antisociale comporta disprezzo per gli altri. Lo psicopatico ignora o lede i diritti, le scelte, i desideri, le preferenze e le emozioni altrui.

Il Disturbo Narcisistico si fonda su un senso di sé grandioso, su manie di grandezza, sulla perfezione, su convinzioni di onniscienza e onnipotenza. Il narcisista manca di empatia, è approfittatore e ha bisogno di conferme (attenzione, ammirazione e adulazione) per dare rinforzo al Falso Sé. Anche il l’istrionico ha bisogno di conferme ma di solito sono limitate a conquiste e seduzioni sessuali.

Ciascun disturbo di personalità ha la propria forma di energia narcisistica: gli istrionici la traggono da cose frivole come la seduzione, la sensualità, avventure sessuali continue e il mantenimento della forma fisica; i narcisisti dall’attenzione che riescono ad accaparrarsi (sia positiva, come l’adulazione, che negativa come la rabbia o il timore che incutono negli altri); i borderline dalla presenza delle persone (hanno l’ansia dell’abbandono); gli psicopatici dall’accumulazione di potere, denaro, controllo e dal divertimento, talvolta sadico.

I confini tra i diversi disturbi sono sfumati. E’ vero che alcuni tratti caratteriali sono più accentuati in alcuni rispetto che in altri: per esempio, le fantasie di grandiosità sono tipiche dei narcisisti. Ma in una forma più leggera sono presenti anche negli altri disturbi. Il senso di diritto è comune a tutti. Sembra che le diverse patologie facciano parte di un continuum.

I borderline possono essere descritti come narcisisti con una forte paura dell’abbandono e un attaccamento agli altri anomalo. Fanno molta attenzione a non abusare delle persone e a non ferirle per un motivo egoistico: vogliono evitare di essere abbandonati. E’ raro che un tossicomane litighi con il suo spacciatore. Ma i borderline hanno anche problemi di controllo degli impulsi, come gli psicopatici. A causa di labilità emotiva e di imprevedibilità nei comportamenti si aggrappano alle persone più vicine. Sia i narcisisti che i borderline hanno paura dell’abbandono. Le strategie, però, sono differenti: mentre i narcisisti fanno di tutto per farsi abbandonare, i borderline si impegnano in primo luogo per evitare le relazioni e, se finiscono in un rapporto, si attaccano indescrivibilmente agli altri per non farsi abbandonare. Rispetto al borderline, il narcisista è meno impulsivo, meno autodistruttivo, emotivamente più stabile e meno incline al suicidio.

“Psicopatico” è il termine usato colloquialmente per definire una persona cui è stato diagnosticato il Disturbo Antisociale. E’ molto difficile tracciare la linea di demarcazione che lo separa dal narcisista, il primo è semplicemente meno inibito. Altre sfumature possono aiutarci a distinguerli: al contrario della maggior parte dei narcisisti, gli psicopatici non riescono a frenare gli impulsi e a rinunciare alla gratificazione immediata. Fanno leva sulla rabbia per controllare le persone, manipolarle e sottometterle. Gli psicopatici, come i narcisisti, sono carenti di empatia e molti di loro sono sadici: provano piacere a provocare sofferenza e a ingannare le persone ingenue; sono ancora meno capaci di dar vita relazioni interpersonali, anche le più contorte e tormentate. Sia gli uni che gli altri provano indifferenza per la società e per i principi, le regole e gli accordi sociali. Lo psicopatico è in grado di trasformare l’indifferenza in disprezzo potendosi rivelare un criminale incallito, freddo, spietato e calcolatore. Gli psicopatici fanno del male deliberatamente e spassosamente mentre i narcisisti possono procurare sofferenza, ma senza dolo. I primi non hanno così bisogno degli altri mentre i secondi sono dipendenti da ammirazione e attenzione e provano invidia. Come hanno rilevato Millon e Davis in Personality Disorders in Modern Life, “Quando l’egocentrismo, la mancanza di empatia e il senso di superiorità del narcisista si uniscono all’impulsività, alla falsità e alle tendenze criminali dell’antisociale, siamo davanti a uno psicopatico, un individuo che cerca il soddisfacimento di bisogni egoistici attraverso qualsiasi mezzo senza empatia, né rimorso”. Al contrario di quanto sostiene Scott Peck, i narcisisti non provocano sofferenza deliberatamente: “Fanno rientrare i principi morali nel loro esagerato senso di superiorità. Il lassismo morale è visto dai narcisisti come prova di inferiorità ed essi guardano con disprezzo quelli che sono incapaci di restare moralmente puri”. I narcisisti sono semplicemente indifferenti, insensibili e noncuranti degli altri. Il loro comportamento è sbrigativo e sbadato, non calcolato e premeditato come quello degli psicopatici.

 

Astra

3 thoughts on “Narcisismo e comorbidità

  1. Desert, è più forte di loro. E’ una delle contraddizioni della loro personalità distorta. Chissà cosa cosa passa loro per la testa quando mettono in atto tutte le azioni possibili per arrivare a ciò che non vogliono. Follia pura.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...