Tortura psicologica

 

Gli psicopatici non si limitano a generare sofferenza in quelli che girano loro intorno. Prima li illudono in modo che la caduta, dolorosissima, li mandi in mille pezzi. Più in alto uno psicopatico ti porta durante la fase dell’idealizzazione (quando ti riempie di lusinghe, regali e dichiarazioni di eterno amore), più in basso aspettati di cadere ai suoi occhi durante la fase di svalutazione, quando ti isola dai tuoi cari, indebolisce la fiducia in te stessa e ti critica sia direttamente che con gli altri.

Ricorro a un’analogia per illustrare la crudeltà sottostante il comportamento psicopatico. Immaginate il seguente scenario: un ragazzo riceve un cucciolo per Natale. Lo accarezza, lo nutre, lo coccola, ci gioca e di notte lo fa persino dormire con lui. Poi, sei mesi dopo, dopo che il cucciolo si è affezionato e si aspetta di ricevere solo cure e attenzioni, il ragazzo prende un coltello e lo fa fuori per puro divertimento. E’ esattamente quello che fa uno psicopatico, quantomeno a livello psicologico, a qualsiasi persona si leghi sentimentalmente a lui. In modo attento crea aspettative di onestà e amore reciproco. Poi, la pugnala alla schiena adottando il classico schema di inganno e abuso.

Lasciatemi fare un secondo esempio, ancora più calzante. Ricordo, molti anni fa, di essere rimasta sconcertata quando lessi dello stupro di donne bosniache ad opera di uomini di origini serbe. Ciò che mi sconvolse di più fu la storia di un soldato serbo che salvò una ragazza bosniaca da uno stupro di gruppo ad opera di suoi conterranei. La prese con sé, la nutrì, la protesse e le parlò in modo rassicurante e tenero per alcuni giorni. Una volta che si assicurò la sua fiducia e gratitudine, la violentò e la uccise. Dopodiché si vantò delle proprie imprese con la stampa internazionale.

Un grado di sadismo psicologico di tal genere supera quello dei bruti che stupravano e uccidevano le donne senza fingere interesse e cortesia. Ciò che ha combinato il soldato è più infido, ambiguo e perverso. Almeno dal lato emotivo, tutti gli psicopatici si comportano in questo modo con le proprie compagne: si accaparrano amore e fiducia di queste ultime solo per provare il sadico piacere di far loro del male. Ogni volta che si perdona il loro comportamento e li si riaccoglie nella propria vita,  avvertiranno la contentezza di aver riguadagnato la nostra fiducia in modo da poterci ferire ancora. Gli psicopatici si dilettano nella tortura psicologica per la stessa ragione dei regimi totalitari: devastare il tuo corpo e il tuo spirito; averti completamente a loro disposizione e sotto il loro controllo.

Traduzione Astra

https://psychopathyawareness.wordpress.com/2011/06/10/psychopaths-and-psychological-torture/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...